Mia madre ha trovato la soluzione all'incubo del rinnovo passaporto a Londra

 

Prima che diventiate pazzi cercando di chiamare un ghost number, provate a dare un'occhiate qui


Fate anche voi parte di quei 600,000 italiani regolarmente iscritti all'AIRE che stanno cercando di rinnovare il passaporto all'ambasciata di Londra?

Avete cercato in tutti i modi di mettervi in contatto con il numero 0207 583 1634 con scarsi risultati e la frustrazione vi ricorda terribilmente il periodo pre-Londra quando ancora abitavate in Italia ed era tutto super difficile?

Oltre a dare un’occhiata qui dove Fabio Santoro racconta la sua disavventura (che poi non e’ altro che il riassunto di quello che tutti noi abbiamo vissuto o stiamo vivendo), ho riassunto per voi la semplice soluzione che ho testato (in Italia!) qui sotto.

Il passaporto per gli espatriati a Londra regolarmente iscritti all’AIRE si può’ rifare tranquillamente in Italia in un qualsiasi commissariato/questura che dispone di un ufficio passaporti.

(E ve lo consiglio vivamente se non volete perdere ancora tempo a chiamare un centralino fantasma!)

Dovrete pagare 1 contrassegno telematico da 73 euro e 50 e fare un versamento da 42 euro e 50 intestato al Ministero dell'Economia per Rilascio Passaporto Elettronico per un totale di 116 euro.

Ovviamente poiché’ iscritti all’AIRE dovrete riportare il vostro indirizzo londinese e se non potrete essere li per ritirarlo dopo un mese, incaricherete qualcuno che lo ritirerà per voi con una delega.
 

No, andare direttamente in Consolato non accelererà la procedura ma vi farà solo perdere tempo.
Si, e’ una vergogna ed e’ assurdo che ancora nessuno abbia fatto niente riguardo.