Cibo e delivery: quando la start up reinventa la spesa

 

Tutto quello che c'è da sapere sulle food start ups a Londra e in UK (inclusi i links per applicare alle loro open positions)


Tra le giovani realtà start up a cui dedico particolare attenzione da quando vivo qui a Londra ci sono certamente quelle legate alla vendita e al delivery di prodotti biologici.
Qualsiasi sforzo mosso in questa direzione non è cosa da poco in questa città, soprattutto considerando che siamo più di 8.6 milioni di abitanti e la produzione agricola convenzionale sembra purtroppo l’unica via quando non si utilizza l’importazione.


Se pensiamo poi che il loro impegno deve anche essere indirizzato ad educare un popolo che fino a qualche anno fa si nutriva senza alcuna preoccupazione di fish and chips allora va da sé che queste piccole realtà devono avere tutto la nostra ammirazione!
Ma la formula vincente è stata il comprendere pienamente le esigenze di una città che non smette mai di lavorare e non ha né il tempo materiale né la voglia di mettersi in fila al supermercato dopo una giornata di lavoro.

Qui dove la gente corre (letteralmente) in ufficio indossando scarpe da jogging e leggings e accompagna i figli a scuola sul monopattino per dimezzare i tempi, la velocità è la chiave di volta.

Vendere cibo biologico agli inglesi si può, basta consegnarglielo a casa e super velocemente!

Se poi stai cercando lavoro in una food start up a Londra, ti interesserà sapere che ci sono tantissime posizioni aperte. Check them out!

 

  1. Lo hanno capito bene da FarmDrop, start up da £7milioni di investimenti dove il delivery viene assicurato in meno di 19 ore.
    Il cibo costa leggermente di più ma puoi star certo di mangiare frutta e verdura provenienti direttamente dal produttore: niente supermercati, ma solo un grande magazzino nel sud di Londra dove i produttori portano i loro prodotti.

    A consegnartelo poi saranno dei camioncini che emettono zero emissioni ed ecco qui che la startup è anche eco friendly!

    Ovviamente come ogni start up che si rispetti puoi accedere ai loro servizi tramite free app (android e iOS) così che tu possa tranquillamente ordinare la tua weekly grocery anche in pausa pranzo. 

    Se cercate lavoro nella food start up Farmdrop a Londra, provate a dare un'occhiata qui.


     

  2. Ad aver semplificato la food chain ci hanno pensato anche quelli di Hisbe, start up di Brighton che si differenzia per mettere al primo posto clienti, produttori e lavoratori.

    Come si legge dal loro sito: “Hisbe si fonda su un modello di impresa sociale che mette la felicità prima dei profitti. Invece di massimizzare il profitto a breve termine, come fanno i grandi supermercati, paghiamo quello che è giusto. Noi privilegiamo i prodotti locali e lavoriamo con fornitori e grossisti che si occupano della salute, della sostenibilità e del commercio equosolidale.

    Ruth Anslow, co-founder insieme alla sorella di questo rivoluzionario supermarket rebel, ha deciso di reinventare il modo in cui i grandi supermercati operavano dettando le nuove regole di come How It Shoul Be (da qui il nome).  

    E’ tutto cominciato con un blog, usavamo il nostro blog e i social media per creare un nuovo credo dietro all’idea dei supermercati. Abbiamo poi creato un seguito di centinaia di sostenitori che ci hanno aiutato con il lancio del progetto e a raccogliere i primi fondi”.


     

  3. HelloFresh prova a fare un passo in più e cerca di rivoluzionare il modo in cui le persone, specialmente qui in UK ma anche nel resto dei paesi anglosassoni dove è presente, vedono il cibo: non più come qualcosa di pre-confezionato, pronto da raccogliere su un qualsiasi scaffale, ma come prodotto da cucinare, con cui sbizzarrirsi e creare.
    L’idea vincente dietro la loro start up è infatti quella di rendere una noiosa routine per la preparazione della cena, una divertente parentesi.

    Con $255 milioni di dollari in investimento ricevuti in 5 rounds, HelloFresh è stata capace di ascoltare le esigenze di un paese come l'Inghilterra che viveva il dinnertime come un incubo e renderlo divertente, fresco e affordable.

    Nelle diverse box che possiamo ordinare riceveremo tanti prodotti quanti quelli necessari per preparare una cena per 2 ,3 o 4 persone e un ricettario che ci guiderà nell’impresa.
    Ottima idea se non sai cosa cucinare per una cena tra amici e hai voglia di fare qualcosa di non convenzionale. 

    Se cercate lavoro nella food start up HelloFresh a Londra, provate a dare un'occhiata qui.